Cibiamoci Tour fa tappa a Firenze!

Sara Benelli

“DIGITAL FOOD DISRUPTION – Se il tuo ristorante non è online, non esiste”

 

Su quali leve si fonda la comunicazione di un ristorante?
Perché si parla tanto di Brand Identity e perché è così importante?
Quale strategia di Digital Marketing fa decollare un’attività di ristorazione?

Queste sono solo 3 delle domande alle quali ieri hanno risposto 5 massimi esperti di comunicazione e digital marketing, i quali si sono incontrati a Firenze per svelare tutti i più importanti segreti in ambito food e ristorazione.

Si è svolta infatti proprio ieri, grazie alla collaborazione di Confartigianato Imprese Firenze e  Scuola Scienze Aziendali e Tecnologie Industrali, la terza tappa del Cibiamoci Tour, che dopo aver visto protagoniste Pistoia e Perugia si è buttato a capofitto in una delle più belle e importanti città, a livello culinario, d’Italia: Firenze.

I Cibiamoci Tour nascono con l’obiettivo di portare per l’Italia il concept di Cibiamoci Festival attraverso pomeriggi di formazione ed informazione che consentono ai partecipanti di pregustare l’atmosfera dell’evento che si terrà il prossimo 16 Maggio presso la bellissima location di “Piante Mati dal 1909” a Pistoia.

Le Murate ha ospitato così 5 noti relatori, i quali si sono susseguiti in un interessante pomeriggio durante il quale sono stati affrontati diversi temi, cari in particolar modo ai ristoratori.

     

 

 

 

 

 

 

È stato Alessandro Sorani il primo ad aprire le danze, Presidente di Confartigianato Imprese Firenze, nonché consulente in comunicazione e docente di psicologia sociale presso l’Università di Firenze.

Partendo dal concetto primario che l’uomo assume gli stessi atteggiamenti del tacchino quando fa le sue scelte, Sorani ha sviluppato il suo speech “PERSUASIONI CULINARIE – Le 5 leve persuasive alla base della comunicazione di un ristorante”, mettendo in luce diversi aspetti da non lasciarsi sfuggire per una comunicazione efficace: simpatia, riprova sociale, autorevolezza, reciprocità e scarsità.

Pietro Fruzzetti, digital branding strategist e founder di Stiip, ha successivamente preso parola con un apparentemente semplice domanda: perché dovrei scegliere proprio il tuo ristorante?
Ha poi risposto introducendo il concetto di “BRAND IDENTITY – Identità in tutte le strategie e strumenti”. Facendo del branding la sua specialità ha saputo spiegare in modo efficace e diretto come un buon piatto sia essenzialmente il risultato di ingredienti eccellenti.

“LOCAL SEO – Opportunità ristoranti, strumenti e comunicazione” è stato il titolo del terzo intervento con protagonista Luca Bove, consulente di Digital Marketing, esperto di Local Search con lunga esperienza SEO e  fondatore di Local Strategy.

Nicoletta Polliotto, massima esperta di Digital Marketing nel mondo della Ristorazione e fondatrice di Muse Comunicazione, ha proseguito con uno speech di tutto rispetto sul “FOOD PORN E ALTRI RACCONTI – la rivoluzione culturale dei nuovi contenuti”. Portandoci nel cuore dei fermenti culturali che manipolano il nuovo millennio ha saputo stimolare la voglia di riappropriazione della tradizione e protezione del brand, passando poi alla presa di posizione dell’effetto visivo ed analizzando casi concreti di ristorazione.

Infine, questa tappa del Tour si è conclusa con un’intervista ad Alessandro Frassica, conosciuto ristoratore fiorentino, founder del concept restaurant “Ino.

È con l’intervento su “INO – Panino gourmet, Street food” che viene messo un punto a questa grande giornata di formazione targata Cibiamoci.

Nella speranza di incontrare nuovamente i partecipanti all’evento a Cibiamoci Festival di Pistoia questo 16 Maggio, ringraziamo infinitamente tutti per la collaborazione e l’interesse che ognuno ha mostrato per questo progetto.
Tutto il supporto che ci è stato dato ci fa capire che quello che stiamo costruendo sta camminando sulla buona strada.

Ci vediamo presto, magari a Pistoia! #Cibiamoci17