Fuudly, l’amore per il food, all’interno di un social network.

Pietro Gorini

Interfacce dinamiche e caratteri innovativi incorniciano Fuudly, il nuovo social network food experience, nato in Italia, che permette ad un argomento come la cucina di diventare piattaforma virtuale.

Un ambito, il food, che è sempre stato connotato da momenti di condivisione, di aggregazione e di scambio…ma, fino a poco tempo fa, estraneo a quello che è il mondo del web.

 

Fuudly ha colmato questo gap!

Curiosi di saperne di più e stimolati da questo nuovo social, che si sta rapidamente diffondendo tra i cosiddetti food lovers, proviamo a capire cosa significhi essere un “Fuudler”:

  1. Creiamo il nostro profilo (o ci registriamo tramite Facebook) ed in pochi secondi, attraverso la semplice interfaccia, cominciamo la nostra golosa esperienza virtuale..
  2. WOW! 
  3. Ecco cosa abbiamo scoperto → Fuudly ti permette, attraverso il tuo profilo utente, di postare immagini, video, di scrivere post e di inserire le tue ricette (oppure di cercare le più svariate, semplicemente inserendo come parola chiave il nome di un singolo ingrediente). Il tutto arricchito da un sistema di stop-motion a disposizione di tutti i fuudler per creare con pochi semplici click la propria video ricetta. 
  4. La dimensione “social” della piattaforma ti permette di connetterti con i food lovers di tutto il mondo, di conoscere nuove persone, di ricevere suggerimenti, consigli, scambiare due chiacchiere sulle proprie ricette, condividere esperienze e quindi farti conoscere..ma anche di imparare, grazie alle numerose videolezioni che troverai a tua disposizione! 
  5. Grazie agli hashtag che contrassegnano ogni foto ed ogni post, possiamo trovare i contenuti ed i temi che preferiamo. Un hashtag in particolare è stato molto importante per questa giovane start up: #divanofuudly. Ideato per commentare on-line le puntate di Masterchef 5 Italia. Fuudlers e non, giudici, partecipanti ed ex concorrenti hanno iniziato ad utilizzare questo hashtag che ha saldato un’amicizia tra i concorrenti, nata già tra i fornelli del programma, arricchita dalla vastissima popolazione di fuudler e sfociata in una collaborazione con video-ricette ed eventi. #divanofuudly ha avuto un seguito così imponente da spingere Fuudly ad organizzare un evento off-line in occasione della finale, per festeggiare insieme la conclusione del talent show e creare un’occasione di incontro tra i protagonisti ed i nomi più attivi di #divanofuudly.

Sembrerebbe proprio che Fuudly abbia centrato il segno: traslare alcuni dei più naturali momenti di condivisione che conosciamo, come lo stare insieme attorno ad una tavola imbandita, oppure l’appassionarsi alle complicate procedure che stanno dietro alla preparazione di un piatto, in una realtà digitale, dove si abbattono i confini di distanza, di cultura e di età, all’insegna della passione per il cibo e dell’entusiasmo che questa nuova start-up ha da offrire.

Un’ idea creativa, carismatica, giovane…e molto, molto gustosa.

Stay Hungry, Stay Fuudly!