OKDay, racconto di una Tras + Formazione

Carlotta Pacini

Venerdì 29 e Sabato 30 Settembre, siamo stati in qualità di Media Partner a OKDay, un evento che nasce per far conoscere a privati e imprenditori le ultime novità sulla comunicazione digitale, dando voce a professionisti e a progetti di successo concreti.

Abbiamo accolto con entusiasmo l’idea di essere Partner dell’evento, condividendo a pieno le sue finalità: digitalizzare, formare, far conoscere e intrattenere.

OKDay non è stato il solito evento di formazione, ma molto di più: ispirazione, motivazione, intrattenimento, nuove conoscenze e networking. Abbiamo vissuto due giornate di vera e propria Tras + Formazione che ripercorriamo qui di seguito.

Al mattino gli speech, testimonianze e storie di cambiamento e il pomeriggio workshop per mettere in pratica le nozioni ma non solo, rivelazione di questa edizione è certamente il Lego Serious Play.

 

 

La prima giornata è iniziata con l’intervento di Giuseppe BrugnoneDigital Marketing Manager di Lego Group – con il quale abbiamo scoperto come il digitale stia trasformando il mondo del giocattolo, subito dopo abbiamo conosciuto il progetto di Tok.tv con la Marketing e product manager Emanuela Zaccone. Abbiamo avuto modo di ascoltare l’emozionante storia di trasformazione dello sciatore nautico Daniele Cassioli e imparare tutto sui chat bot dal preparatissimo Giuliano Ambrosio di AQuest.

Ancora, abbiamo compreso l’importanza di eventi come il Web Marketing Festival con Cosmano Lombardo e sognato la medaglia d’oro col campione olimpico Paolo Milanoli; fino a scoprire  il mondo di opportunità dietro a progetti imprenditoriali come quello di Enrico Pandian (Supermercato24) e Norma Rossetti (My Secret Case).

Abbiamo imparato con Valentina Sala (gruppo Miroglio) le strategie dell’e-commerce e con Matteo Sarzana (Deliveroo) che quella tra il consumatore e l’azienda è una storia d’amore.
Ci siamo fatti contagiare dall’ironia brillante di Germano Lanzoni (Il Milanese Imbruttito) che ci ha fatto divertire ricordandoci che tutti noi dovremmo avere un grande sogno e ascoltato l’anima istrionica di Federico Buffa (telecronista e attore).

Abbiamo chiacchierato in collegamento con Marco Monty Montemagno (Imprenditore tech), ascoltato la storia dell’imprenditore, scrittore e ultramaratoneta Daniele Barbone e applaudito a Montserrat Fernandez Blanca (FuckUp Nights) e Egidio Alagia (Giovani imprenditori Confindustria AltoMilanese).

Ma non è finita qua, ci siamo messi alla prova nei workshop con Lego Serious Play di Daniele Radici, nel quale abbiamo scoperto che attraverso i “brick” è possibile scoprire se stessi.

 

 

E ancora fatta pratica con Valentina Sala e il suo bagaglio di strategie e-commerce, affiancata da Francesco De Nobili e Alessandro Zoncu (CriticalCase).

Abbiamo scoperto le opportunità di trasformazione nell’industria con Valeriano Clementi (ClipGroup) e Doriano Pingitore (Innova Finance), scoperto i professionisti della trasformazione digitale con Andrea Policardi (Michael Page) e imparato tutti i segreti di Instagram con Francesco Mattucci (Garage raw).
Non solo: con Andrea Mattei di Radio M2O abbiamo capito come si trasforma la voce nell’epoca del digitale e scoperto come si diventa leader del mercato con i 15 segreti del brand positioning del professore Iusve Mariano Diotto.

In tutto ciò non sono mancati preziosi momenti in cui confrontarsi, fare networking, divertirsi e rilassarsi.

 

OKDay in numeri

Tante parole, relatori di livello, workshop fantastici, formazione e trasformazione, ma i numeri cosa dicono?
Anch’essi confermano il successo di un evento riuscito al 100%:

 

  • 250 partecipanti ogni giorno
  • 7,4K menzioni #OKDay2017
  • 429K account Twitter raggiunti

 

Cosa ci ha lasciato OKDay 2017

Da questo evento siamo tornati arricchiti, pieni di nuovi stimoli e consapevolezze, trasformati ancor più che formati.
Abbiamo capito che nessuno può sottrarsi alla Tras+Formazione continua e costante, elemento principale della crescita personale e professionale di ognuno di noi.

Ringraziando Roberta Pinna per averci invitati e Mario Moroni e Valentina Sala per averci accolti a OKDay 2017, siamo sicuri che ci rivedremo nel 2018.